OPERAMICA INCOMING

natura

I parchi Lucani


Parco della GranciaBrindisi di Montagna – ( Potenza )

L’EVENTO UNICO IN ITALIA

Da metà luglio a metà settembre

Nel cuore della Basilicata, in un incomparabile scenario naturale, dove si staglia il Castello di Brindisi di Montagna (PZ) la Grancia invita ad uno straordinario viaggio alle radici del mondo
rurale. La Grancia è il primo “Parco Storico Culturale ed Ambientale” d’Italia. In un crescendo di eventi spettacolari, attrazioni e animazioni si riscoprono le tradizioni, i sapori e i colori della memoria. Su un’estensione di 80 ettari si snodano itinerari e percorsi in cui si celebra una “lirica ed un’epica” della civiltà “rurale.” I costumi, i prodotti tipici, gli antichi mestieri danno vita ad una festosa atmosfera agreste, dove tra artisti di strada, spettacoli di volerìa, concerti musicali, accampamenti di briganti, sorprendenti itinerari sino al grande gioco del labirinto, rivive lo spirito di un’epoca. E’ un mondo di emozioni per grandi e piccini. E’ un invito a scoprire i luoghi, i segni, i simboli di una terra antica, dove la natura è storia e la storia diventa spettacolo. Mascotte del Parco è il monaciello, un allegro spirito folletto, simbolo positivo di molte credenze popolari del Mezzogiorno d’Italia, espressione poetica della civiltà contadina.

L’idea
Il Cinespettacolo della Grancia, ideato e sceneggiato da Jean Francoise Touillaud e Gianpiero Perri, coinvolge quasi al completo lo staff artistico di Officina Rambaldi, società presieduta dal tre volte premio Oscar Carlo Rambaldi. Victor Rambaldi, figlio di Carlo, è regista e direttore di scena. Preziose collaborazioni sono inoltre quelle di Gerardo Viggiano, costumista e scenografo, Carmelina Iannelli per le coreografie. Un contributo altrettanto rilevante è quello di Maria Gerardi per la produzione esecutiva e di Claudio Paternò per il coordinamento generale. Dello staff tecnico fanno parte Riccardo Lancellotti noto professionista nel campo della programmazione luci e Massimo Orsi, che ne è il coordinatore.

Musica di
Lucio Dalla, Luciano Di Giandomenico, Jodel Fajermann, Giampiero Francese, Eddy Napoli, Eldo Papiri, Davide Petrosino, Giovanni Sileo, Antonello Venditti

Voci di
Barbara Castracane (Maria), Lina Sastri (Filomena), Paolo Ferrari (Zio Martino), Orso Maria Guerrini (Borjès),Michele Levita (Soldato), Domenico Mastroberti (Giacobino), Michele Placido (Crocco), Nanni Tamma (Padre Rocco).

 

PARCO LETTERARIO DI ISABELLA MORRA

Nell’incantevole scenario di Valsinni (MT), il visitatore potrà fare un viaggio nel tempo e precisamente del XVI secolo in uno dei parchi letterari più importanti d’Italia, dedicato alla poetessa del ‘500 ISABELLA MORRA. Una visita dell’antico centro medievale fino al castello, immersi nella magica atmosfera cortigiana del XV sec. Accompagnati da cantastorie e menestrelli e in un vero e proprio spettacolo itinerante, si rivivrà come proiettati  cinque secoli indietro nel tempo, la storia affascinante della poetessa.

Isabella è la dolente figura di una poetessa che rappresenta tutte le donne schiave e vittime di una realtà ostile, che impedisce la libera espressione di vita e di sentimenti. Le vicende femminili come quelle umane si ripetono nei corsi e nei ricorsi storici: il ricordo e la rappresentazione della vita della nostre protagoniste può essere spunto di riflessione per gli uomini e le donne del nostro tempo


MAP


PRENOTA ADESSO



Nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo numero di telefono

data

Il tuo messaggio